..è con estremo piacere che oggi parliamo di due persone davvero speciali che hanno trovato la loro soluzione per non abbandonare quella che è una loro prerogativa di vita: il viaggio itinerante sulle 4 ruote (anzi 6) del loro camper. Sono loro i primi infatti, dopo esserci conosciuti alla fiera Mondo natura 2004 di Rimini, ad aver creduto nel grande potenziale del dispositivo easyRail ed ora, dopo aver acquistato un camper usato con l’installazione del dispositivo, sono pronti per raggiungere le loro mete che non sembrano essere proprio le più vicine.

La signora Di Lernia ha un problema di distrofia muscolare e nel tempo i fantastici viaggi in camper diventavano sempre più problematici nonostante una forza di volontà davvero invidiabile: sono due persone, anzi tre con Marco, loro figlio, al quale vengono affidate le responsabilità del corretto uso del dispositivo, di una semplicità unica, limpide, sincere, umili e simpaticissime, scherzano sempre sulle loro problematiche e la signora lo guarda sempre come dire: ma è possibile che mi debba fidare di un uomo che mi porta in viaggio senza porsi il benché minimo problema? In realtà quello che li fa viaggiare senza problemi non è soltanto il sistema easyRail ma è l’amore che si vogliono e che si legge nei loro occhi e questo ad oggi sembra l’ausilio più importante per superare le barriere.

Non hanno mai pensato come poteva essere il dispositivo, non lo hanno neanche provato, hanno solo capito che esiste un sistema per continuare a viaggiare, tutto il resto sarebbe venuto dopo.

Anche affrontare una spesa inaspettata è una scelta che, in base alle proprie possibilità, implica dei sacrifici ma sicuramente, da buoni viaggiatori, pensano che il sacrificio per il viaggio sarà sempre ripagato da una ricchezza che non ha prezzo! L’approccio con il dispositivo implica un po’ di pratica per capire la tecnica ed i nuovi movimenti da fare, ma dopo pochissimo si avverte subito una sensazione di libertà che si prova a stare sospesi bypassando tutte le barriere (raggiungendo i cassetti, pensili, frigo, cucina, toilette con la massima semplicità) o ad essere sospinti dagli altri componenti di viaggio con semplicissimi accorgimenti per lo spostamento con il minimo sforzo necessario.

Antonia, Alberto, e Stefano, a bordo del loro easyRail padroni ormai del dispositivo, partiranno per un viaggio di circa 5000 chilometri per visitare la Cecoslovacchia, Polonia, Austria, Rep.Ceca, Slovacchia, Slovenia e questo ci fa pensare che si sentono sicuri di non trovare barriere almeno per i loro itineranti spostamenti, usufruendo sempre dell’autonomia che solo il camper può offrire in ogni posto del mondo.

Prima di partire sono venuti a trovarci per un controllo tecnico (prima del lungo viaggio) e questo, oltre che da un punto di vista lavorativo, è per noi un momento di crescita personale dove nel lavoro si rompe la logica economica, e si creano dei rapporti personali di una autenticità imparagonabile, trascorrendo una tranquilla giornata spensierata prima del lungo viaggio! Non gli abbiamo mai detto quello che pensiamo di loro, certe cose a volte non serve dirle, ma siamo davvero contenti di parlare di loro in questa rubrica perché tutti possano ammirare come molte barriere siano superabili con la sola forza di volontà, un semplice ausilio e con la grande voglia di conoscere i luoghi nascosti di questo nostro bellissimo pianeta.

Aspettiamo ora il loro diario al rientro per sapere le loro simpatiche avventure a spasso per il mondo….Buon viaggio!!